Dieta post-vacanza

Vivi bene, la rubrica settimanale di Paola Vinciguerra su Key 4biz

Si sa che in vacanza ‘stacchiamo’ con le regole che abbiamo in città e ci concediamo in famiglia o con gli amici qualche sfizio in più ed un’alimentazione meno regolare. Per perdere quei chiletti presi, molti improvvisano diete ‘fai da te’. È bene non approcciarsi alla dieta con sentimenti di inadeguatezza e sensi di colpa, in quanto i livelli di stress non vi permetterebbero di raggiungere serenamente e con facilità il vostro obiettivo. Vediamo quali sono i passi da seguire.

 

NO al senso di colpa!

È di fondamentale importanza non giudicarsi. Iniziare una dieta con un occhio severo che giudica il tuo aspetto non fa altro che scoraggiarti ancor prima di iniziare. Evita di dare ai tuoi chili in più una connotazione morale.

 

SI al pensiero positivo!

Per raggiungere il vostro obiettivo siate complici di voi stessi.

I pensieri denigranti verso voi stessi ed i vostri sforzi vi procurano stress, questo senso di affaticamento vi riporterà a cercare la soddisfazione tramite la consolazione primaria, quella di mangiare.

 

Mentre si segue una dieta aiutatevi con dei piccoli accorgimenti:

  • Fate sempre la spesa a stomaco pieno, questo vi eviterà di sentirvi frustrati nel non poter acquistare i cibi che desiderate mangiare e vi eviterà la tentazione di farlo;
  • La lista della spesa ha la funzione di avere chiaro cosa vi occorre, acquistando solo gli alimenti richiesti dalla dieta ed evitando nel limite del possibile quelli non contemplati;
  • Comprate solo ciò che vi occorre senza pensare troppo in là, avere le scorte di cibo a casa è una tentazione a cui poter fare a meno.

 

Attenzione al momento del pasto: l’errore più frequente è ingoiare senza nemmeno far caso al sapore.

È utile, invece, mangiare con calma e senza fretta, cercando di apprezzare le sensazioni gustative anziché masticare e ingerire e basta. La stessa quantità di cibo mangiata con tranquillità e gusto ti sazia di più che mangiata velocemente.